Se i complimenti arrivano via sms

di Angelo Fanizzi / 30 giugno, 2016 / blog
0

L'altro giorno mi è arrivato un sms. Da un componente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Ve lo riporto per condividere con tutti la mia soddisfazione.

L'altro giorno mi è arrivato un sms. Da un componente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Ci teneva a riportarmi le sue impressioni sul mio libro "Sei Unico", arrivato ormai alla terza ristampa. E devo dire che l'ho ricevuto con grande piacere.

L'sms mi sprona a continuare sulla strada della in-formazione verso i colleghi commercialisti, i liberi professionisti in generale ed anche gli imprenditori. Il più grande complimento ricevuto è quello che obbliga la mente a muoversi, ad uscire da quello stato di comfort che spesso ci portiamo dietro.

Ecco quanto ricevuto: "Ieri ho letto alcuni capitoli del tuo libro. Illuminante, spiritoso e altamente educativo; per noi veterani, riflessivo e allo stesso tempo, assai coercitivo, si! Obbliga la mente a pensare e ad ammettere errori inimmaginabili cementati nel tempo. Grazie, grazie di cuore, a presto rivederci, un abbraccio".

Dillo a tutti:
commenti
Nessuno ha ancora commentato questo post. Puoi essere tu il primo a farlo!
partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)
Cognome (obbligatorio)
Email (obbligatoria; non verrà pubblicata)
captcha
trascrivi qui le lettere che vedi nell'immagine
altri post della categoria
  • Da oggi torno ad essere praticante...

    31 gennaio, 2017 / blog
    1

    Il 19 gennaio ho festeggiato i 25 anni di professione. Ma, oggi, è impossibile pensare di essere arrivati, impossibile fermarsi. Bisogna sempre cambiare, aver voglia di imparare, studiare giorno dopo giorno. Formarsi, come farebbe un praticante..

  • Le competenze trasversali non le insegnano a scuola

    08 settembre, 2016 / blog
    0

    Svolgo la professione di commercialista da 25 anni e negli innumerevoli seminari ai quali ho partecipato in qualità di uditore, ho sentito parlare quasi esclusivamente di competenze tecnico/professionali: non è la strada per il successo.